Giffoni in a Day: 7mila studenti al progetto dedicato al mondo della scuola

Con oltre cinquecento alunni presenti in sala si è chiusa la seconda edizione di Giffoni in a Day, la formula rinnovata dei tradizionali Movie Days riservati alle scuole. Quest’anno sono stati in totale settemila gli alunni e le alunne che hanno aderito all’iniziativa articolata in quattro moduli: I love my planet ispirato all’ambiente, I love cinema dedicato appunto al grande schermo, Who am I pensato su misura per indurre a riflettere sul concetto di identità e Fake or real per fare luce sulle complesse dinamiche del mondo dell’informazione e della comunicazione.

In totale, dal 1995 a oggi, sono stati 660mila gli studenti che hanno potuto vivere la magia di Giffoni fuori dal festival di luglio, imparando, in un clima di festa, a decodificare il linguaggio cinematografico, ma soprattutto a confrontarsi con i propri coetanei sugli argomenti più disparati. Oggi sono state protagoniste le scuole plesso Cicalesi e Santa Chiara di Nocera, gli Istituti compresivi di Caggiano e Striano, il Conservatorio Maria SS. Addolorata di Avellino e l’Ic don Lorenzo Milani di Ariano Irpino.

Dall’inizio del progetto, hanno partecipato: l’Ic don Milani-Linguiti di Giffoni, l’Ic Benedetto Croce di Marsico Nuovo, l’Ic di Levico Terme, l’Ic Santagata di Portici, l’istituto Piranesi di Capaccio, l’Ic di Nocera Inferiore, l’Ic di Buccino, l’Ic Eleonora Fonseca Pimentel di Pontecagnano, il primo circolo di Agropoli, l’Ic Alfonso De Caro di Pagani, l’Ic di Campagna, il convitto nazionale Pietro Colletta di Avellino, il Moscati di Pontecagnano, l’Ic di Boscoreale, l’Ic Gatto di Battipaglia, l’Ic Della Corte di Pompei, l’Ic Marconi diu Battipaglia, l’Ic Monterisi di Salerno, l’Ic di Serre, l’istituto Ferraris di Napoli, il liceo Giordano Bruno di Arzano, il liceo Gropius di Potenza, l’Ic Giusti di Terzigno, l’Ic Tasso di Salerno, l’Ic Rodari di Boscoreale, l’Ic Leone di Pomigliano, l’Ic Oriani di Sant’Agata dei Goti, l’Ic Russolillo di Napoli, l’Ic di Sorrento, l’Ic Medaglie d’oro di Salerno, il Genovesi di San Cipriano Picentino, l’istituto Maria Palladino di Acerra, l’Ic di Caggiano, il D’Avino di Striano, l’Ic Calvario-Covotta di Ariano Irpino.

I ragazzi, accolti di volta in volta dal fondatore di Giffoni Claudio Gubitosi e dal direttore generale Jacopo Gubitosi, hanno vissuto giornate immersive fatte di proiezioni di video, giochi interattivi, indovinelli, dibattiti e film, che hanno caratterizzato le giornate di Giffoni in a day. Ad accompagnarli in questo viaggio si sono alternati Elena Scisci, Orazio Cerino e Andrea Contaldo del team di Giffoni. Entusiasti i commenti dei partecipanti: “Credo che sia un’esperienza bellissima – ha detto Rossella – E’ proprio vero quello che si dice di Giffoni. Qui si respira un clima di festa, è una grande famiglia dove ognuno si sente libero di potersi esprimere”. Per Giovanni, già juror, “è stato come rivivere in maniera condensata l’esperienza del festival che invece dura più giorni, ma lo spirito è lo stesso”. Appuntamento dunque all’anno prossimo con un nuovo viaggio destinato alle scuole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *