“Cultura Crea” lancia la seconda edizione del Venusia Special Festival

Si è tenuta al Palazzo Vescovile di Melfi, la conferenza stampa di presentazione di “Cultura Crea“, il progetto che, dal 4 all’8 giugno, darà il via alla seconda edizione del Venusia Special Festival. Questo evento, nato per promuovere l’inclusione e la creatività tra i giovani, vedrà la partecipazione di personalità di spicco nel campo del sociale e dello spettacolo.

Il progetto ha coinvolto circa 300 studenti provenienti da 9 Istituti Scolastici nei comuni di Venosa, Melfi, Rionero in Vulture, Lavello e Palazzo San Gervasio, insieme a 16 ragazzi con Sindrome di Down. L’obiettivo principale è stato quello di avvicinare i giovani al mondo del cinema, canalizzando le loro capacità creative in contenuti multimediali e comunicativi, con la scuola come luogo ideale per questa educazione artistica.

Attività svolte: Formazione: Gli studenti hanno partecipato a momenti formativi con esperti del Giffoni Film Festival, inclusi laboratori di scrittura condotti dalla pedagogista Raffaella Caputo.

Produzione: Le sceneggiature create sono state trasformate in cortometraggi con la collaborazione del videomaker Donato Frangione.

Obiettivi raggiunti:

  • Creazione di momenti di interazione e collaborazione tra ragazzi normodotati e coetanei con disabilità intellettiva.
  • Esperienze formative grazie alla partecipazione di professionisti della cinematografia.
  • Conoscenza approfondita delle bellezze paesaggistiche e culturali del territorio.
  • Promozione del territorio attraverso la divulgazione degli elaborati prodotti.

Come sottolineato dal presidente Lello Talucci: “Da anni, l’Associazione, con la preziosa collaborazione di AIAS Melfi-Matera e del proprio presidente Giulio Bagnale, ha instaurato una consolidata collaborazione con gli Istituti Scolastici dell’intero Vulture, sensibilizzando alla tematica i ragazzi in età scolare. La scuola è intesa come ‘palestra di vita’, dove vengono formati i futuri protagonisti della nostra società. L’Associazione testimonia che un figlio con Sindrome di Down non è una disgrazia, ma un’occasione di sano e reale arricchimento. Il nostro intento è quello di istituzionalizzare questa manifestazione, pur se – paradossalmente – la necessità di realizzare eventi di questo tipo rappresenta una sconfitta per noi, segno che la nostra società non è ancora pronta ad accettare pienamente la diversità.”

La Presidente di AURA, Alfonsina Novellino, ha sottolineato come il Giffoni Film Festival rappresenti un osservatorio privilegiato sulle nuove generazioni e sia un esempio concreto di attivismo nel sociale abbracciando tematiche molto forti. “Ci impegniamo da più di 50 anni a promuovere i nostri valori e la cultura dell’inclusione alle nuove generazioni partendo dalle scuole – spiega Novellino – Giffoni è da sempre sinonimo di integrazione sociale e culturale, per questo ogni anno siamo ben felici di poter dare il nostro contributo ad un progetto interessante come questo. Anche quest’anno abbiamo centrato l’obiettivo: fare rete, aprire spunti di riflessione, sensibilizzare e aiutare”.

Nel corso della conferenza stampa, Alessandra Relmi, supportata dalla testimonial Raffaella Fico, ha presentato il programma della seconda edizione del Venusia Special Festival, che vedrà la partecipazione di ospiti del mondo dello spettacolo come i registi Simona Izzo e Ricky Tognazzi, e gli attori Roberto Farnesi ed Ester Pantano.

Il progetto, della durata di 10 mesi, culminerà con la presentazione dei cortometraggi realizzati durante la seconda edizione del Venusia Special Festival. Inoltre, una giornata dedicata nel corso della rinomata kermesse che si terrà a Giffoni Valle Piana a luglio 2024 offrirà un’ulteriore vetrina per i lavori degli studenti.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *