In Youth We Trust, a Sassari Cine Days e Short Movie Lab: 500 ragazzi a lezione di cinema

Proseguono le attività del progetto con due giorni di proiezioni presso il Cineteatro Astra. Continua il laboratorio dedicato al cortometraggio con i ragazzi del Liceo Margherita di Castelvì che parteciperanno a #Giffoni54. Le azioni finanziate dal PNRR tramite l’Agenzia per la Coesione Territoriale. Ampio il partenariato coinvolto

Il cinema come strumento di contrasto alla povertà educativa, è questo il senso dei Cine Days che si sono svolti a Sassari nei giorni scorsi nell’ambito del progetto “In youth we trust” a valere sul PNRR (Missione 5 – Componente 3 – Investimento 3) Interventi socio-educativi strutturati per combattere la povertà educativa nel Mezzogiorno a sostegno del Terzo Settore – finanziato dall’Unione Europea – NextGenerationEU attraverso l’Agenzia per la Coesione Territoriale.

L’obiettivo del progetto è quello di rafforzare la rete di servizi di Welfare culturale nel distretto sociale di Sassari orientato e alla sperimentazione di nuovi modelli di interventi sociali, formativi e socio-educativi per promuovere l’inclusione di minori nei contesti di appartenenza favorendo così un cambiamento reale, individuale e della comunità.

Alle proiezioni, presso il Cineteatro Astra di Sassari per la seconda edizione dei Cine Days, hanno partecipato circa cinquecento studenti provenienti dagli istituti comprensivi “Latte Dolce – Agro” di Sassari, “Antonio Gramsci” di Ossi, “Salvatore Farina – San Giuseppe” di Sassari, “Grazia Deledda” di Usini – Scuola media Uri e le classi prime del Liceo “Margherita di Castelvì” di Sassari. A guidare la visione Orazio Cerino del team di Giffoni.

Sul grande schermo il film “L’ultima volta che siamo stati bambini” che segna il debutto alla regia di Claudio Bisio. Nonostante la Seconda Guerra Mondiale, Vanda, Italo e Cosimo, protagonisti del film, amano ancora giocare. Quando Riccardo, il loro amico ebreo, scompare, decidono di andare in Germania a liberarlo, seguendo a piedi i binari ferroviari. Il film è stato presentato in anteprima in occasione di #Giffoni53. Dopo le proiezioni interessanti spunti di riflessione sono emersi dal dibattito al quale i ragazzi hanno partecipato con entusiasmo. Tante le domande, tante le curiosità suscitate dalla visione del film che ha il merito di portare all’attenzione dei ragazzi tematiche ancora oggi di grande attualità.

Continua, intanto, la prima edizione del laboratorio Short Movie Lab a cura di Giffoni con la partecipazione di Francesco Petrone che coinvolge gli studenti del liceo Margherita di Castelvì che parteciperanno a #Giffoni54 nel corso del quale presenteranno il lavoro conclusivo del corso. Il laboratorio rappresenta un’opportunità per apprendere le tecniche di lavorazione di un cortometraggio con l’obiettivo di realizzarne uno partendo dalla scrittura fino alla post produzione. Il laboratorio verrà promosso anche per il prossimo anno scolastico. Intanto si sono aperte le iscrizioni ai laboratori di writing, produzione videoclip, rap e teatro nell’ambito delle attività dello sportello Fuori Classe. Sono rivolti a bambini e ragazzi di età compresa tra gli 11 ed i 17 anni (Per informazioni e maggiori dettagli contattare 342 094 6344).

Soggetto capofila del progetto “In Youth we trust” è l’impresa sociale Nuovi Scenari di Nuoro. Ampio ed articolato il partenariato che mette insieme istituzioni locali, agenzie educative, esponenti del terzo settore. Ne fanno, infatti, parte il Comune di Sassari, l’Osservatorio OSCRIM Università di Sassari, il Liceo “Margherita di Castelli” di Sassari, la Compagnia Teatro “La Botte e Il Cilindro”, 2000 Lune Società Cooperativa Sociale arl, IntHum Laboratorio Interculturale di Ricerca e Promozione della Condizione (H)umana, La Gaia Scienza Società Cooperativa Sociale, Drone Experience, impresa collegata a Giffoni Film Festival, Centro per la Giustizia Minorile per la Sardegna, Orientare srl

Il territorio interessato è quello del distretto sociale di Sassari con particolare riferimento ai quartieri di Latte Dolce e Santa Maria di Pisa, dove è attivo lo sportello di orientamento e consulenza psicopedagogica “Fuoriclasse” (342/7814201) presso la sede dell’AICS in via Cedrino, 3. Il periodo di svolgimento delle attività del progetto va da giugno 2023 a maggio 2025 ed è rivolto ai ragazzi di età compresa tra gli 11 ed i 17 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *