Firmato il protocollo d’intesa fra Ente Autonomo Giffoni Experience e la Città di Pomigliano d’Arco

Siglato il protocollo d’intesa fra l’Ente Autonomo Giffoni Experience e la Città di Pomigliano d’Arco. Un importante accordo che consolida il forte legame che durante gli anni del festival si è instaurato fra l’Ente e l’amministrazione comunale.

A firmare l’accordo sono intervenuti il Presidente dell’Ente Autonomo, Pietro Rinaldi e l’Assessore alla Cultura, all’Istruzione e alle Politiche Giovanili di Pomigliano d’Arco, Gianni Russo. Un appuntamento significativo che ha dato il via ad un dialogo creativo e aperto con l’obiettivo di dare vita ad una collaborazione sempre più costruttiva e feconda.

Oltre al fitto programma di attività che verrà messo in opera durante l’anno fra Giffoni e il comune di Pomigliano d’Arco coinvolgendo direttamente i giovani studenti del comune, il protocollo è funzionale ad arricchire ulteriormente le attività del progetto “Sedici Modi di Dire Ciao”, di durata quadriennale, selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini, nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Cinque le regioni coinvolte: Campania (Eboli e Giffoni Valle Piana), Calabria (Cittanova), Basilicata (Terranova di Pollino), Sardegna (Nuoro) e Veneto (San Donà di Piave).

Molte le idee portate dai vari membri che hanno partecipato all’incontro sulle tematiche che potrebbero arricchire con creatività e ingegno il percorso scolastico dei ragazzi. Fra questi sicuramente il cinema, con l’obiettivo di creare un nuovo linguaggio attingendo proprio agli strumenti cinematografici, che possa rappresentare un’inversione di tendenza culturale sia in riferimento al territorio sia in riferimento alle istituzioni. Ma anche cibo e musica, che potrebbero diventare argomenti da sviscerare, approfondire e a cui attingere per la realizzazione di futuri laboratori.

«Siamo molto felici di collaborare con il Comune di Pomigliano d’Arco – sottolinea il Presidente Pietro Rinaldi – I giovani sono da sempre il cuore pulsante del Giffoni. Quest’anno, in particolare, abbiamo 6500 giurati e coinvolgere i giovani provenienti da ogni città campana e da tutto il mondo per noi è un grande orgoglio, piacere e soprattutto è la nostra missione perché i giovani sono il presente e non solo il futuro. Noi li dobbiamo far diventare la nostra realtà costante e coinvolgerli tutti e renderli partecipi perché sono i protagonisti principali della nostra vita».

Ogni anno, infatti, sono numerosi i ragazzi degli istituti scolastici di Pomigliano d’Arco che partecipano al Giffoni Film Festival.

«Con questo protocollo -dice l’Assessore alla Cultura, all’Istruzione e alle Politiche Giovanili di Pomigliano Gianni Russo – l’intento principale è quello di pianificare una sorta di osmosi fra l’assessorato, il Comune e Giffoni. Questo significa creare le condizioni adatte proprio per coinvolgere l’Ente da un lato e il Comune dall’altro in una serie di attività che possiamo immaginare decentrate oppure proprio qui a Giffoni».

Dopo aver firmato l’accordo il Presidente Pietro Rinaldi e l’Assessore Gianni Russo hanno incontrato i 20 ragazzi dell’Istituto Comprensivo Catullo-Sulmona-Salesiane di Pomigliano d’Arco impegnati nel sperimentare le loro abilità sonore nell’ambito del laboratorio musicale che si è svolto all’interno dello stand del FAMI – Fondo Asilo Migrazione e Integrazione 2021/2027, proprio durante il #Giffoni53.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *