REGOLAMENTO PER L’INDIVIDUAZIONE ED IL RECLUTAMENTO DELLE RISORSE UMANE

Art. 1 – OGGETTO

Con il presente regolamento si intende disciplinare le procedure da attuare ai fini dell’individuazione e del reclutamento del personale, nonché per il conferimento di incarichi professionali da parte dell’Ente Autonomo Giffoni Experience (di seguito, per brevità, “Giffoni Experience” o “Ente”).

Possono aspirare ad ottenere incarichi ovvero a collaborare con l’Ente Autonomo Giffoni Experience tutti coloro i quali risultino iscritti nell’apposito Albo, la cui costituzione e tenuta è disciplinata dal presente regolamento.

Art. 2 – ESCLUSIONI

Il presente regolamento non si applica nelle seguenti ipotesi:

  1. Attribuzione di incarichi professionali conferiti in situazioni di particolare necessità ed urgenza;
  2. Attribuzione di incarichi conferiti a soggetti che hanno già prestato la loro collaborazione presso la struttura organizzativa e gestionale del Giffoni Experience, poiché già formati nella specifica professionalità e pienamente consapevoli delle esigenze dell’Ente, nonché già pienamente integrati nell’azione operativa del team di lavoro;
  3. Attribuzione di incarichi conferiti in ragione del carattere infungibile della prestazione, ovvero connotati da natura fiduciaria della stessa poiché connessi ad esigenze di affidabilità e riservatezza aziendale.

La sussistenza di una delle citate fattispecie, che comportano l’esclusione dell’applicabilità del presente regolamento, sono attestate da provvedimento motivato del Presidente del Consiglio di Amministrazione del Giffoni Experience, sentito il RUP, il quale fornisce parere motivato.

Per il soddisfacimento delle finalità perseguite, il reclutamento del personale ed il conferimento di incarichi verrà effettuato attraverso le modalità di cui al presente regolamento.

Art. 3 – FINALITÀ

Il regolamento persegue le seguenti finalità:

  1. Reclutare il personale con caratteristiche professionali ed attitudinali in grado di garantire prestazioni strettamente commisurate alle esigenze delle posizioni da ricoprire;
  2. Migliorare la composizione del personale e dei collaboratori secondo caratteristiche professionali e attitudinali che garantiscano elevati livelli qualitativi delle prestazioni e dei servizi offerti;
  3. Garantire, nelle procedure di selezione, il rispetto dei principi di trasparenza, pubblicità, imparzialità e pari opportunità, per soddisfare esigenze di efficacia, efficienza, economicità e celerità.

Art. 4 – COMPOSIZIONE ALBO

L’Albo è articolato nelle seguenti categorie:

  1. Consulenti Senior;
  2. Consulenti junior;
  3. Collaboratori occasionali ed animatori.

Art. 5 – CONSULENTI SENIOR

Può richiedere l’iscrizione come consulente senior chi è in possesso di almeno uno dei sottoelencati requisiti:

  1. Laurea triennale, ovvero magistrale o altro titolo equipollente, con esperienza pregressa superiore a 5 anni nell’attività di competenza;
  2. Iscrizione ad ordine o albo professionale con esperienza pregressa superiore a 5 anni nell’attività di competenza;
  3. Esercizio di attività professionale da più di 5 anni, nonché il possesso di partita IVA per lo specifico ambito di attività.

Art. 6 – CONSULENTI JUNIOR

Può richiedere l’iscrizione come consulente junior chi è in possesso di almeno uno dei sottoelencati requisiti:

  1. Diploma scuola media superiore, con meno di 5 anni di esperienza pregressa nell’attività di competenza;
  2. Esercizio di attività professionale da meno di 5 anni, nonché il possesso di partita IVA per lo specifico ambito di attività.

Art. 7- COLLABORATORI OCCASIONALI E ANIMATORI

Può richiedere l’iscrizione come collaboratore occasionale ed animatore chi è in possesso dei sottoelencati requisiti:

  1. Diploma scuola media inferiore.
  2. Requisiti per cui è possibile ottenere l’iscrizione per le categorie SENIOR e JUNIOR, ma che intende fornire la propria opera per un tempo non superiore a 30 giorni.

Art. 8 – TABELLE

Le presenti tabelle hanno la funzione di rendere conoscibile agli interessati, in modo preventivo, i limiti temporali e gli importi dei contratti con riferimento ad ogni singola categoria per la quale si intende prestare la collaborazione.

 Anni di esperienza  personale esterno/consulenteCompenso lordo annuo massimo
Professionista con esperienza fino a 5 anni (Consulente Junior)Fino a € 50.000,00
Professionista con esperienza da 5 a 9 anni (Consulente Senior)Fino a € 68.000,00
Professionista con esperienza da 5 a 9 anni
con funzioni di coordinamento (Consulente Senior)
Fino a € 80.000,00
Professionista con esperienza superiore a 9 anni (Consulente Senior)Fino a € 78.0000,00
Professionista con esperienza superiore a 9 anni
con funzione di coordinamento (Consulente Senior)
Fino a  € 90.000,00

 

Anni di esperienza  personale esterno/consulenteCompenso lordo giornaliero massimo
Professionista con esperienza da 3 a 5 anniFino a € 150,00
Professionista con esperienza da 5 fino a 10 anniFino a € 250,00
Professionista con esperienza da 10 fino a 15 anniFino a € 400,00
Professionista con esperienza superiore a 15 anniFino a € 500,00

In quest’ultima tabella sono indicati i compensi giornalieri per incarichi occasionali per personale esterno/consulenti.  L’importo complessivo non potrà comunque superare € 5.000,00, e la durata contrattuale non potrà essere superiore a 30 giorni.

Gli importi e le durate temporali fissate all’interno della tabella sono conformi a quelli stabiliti dal “Manuale di attuazione POR Campania FESR 2014-2020”, versione 6 del 03/08/2020.

Pertanto, eventuali modifiche al predetto manuale ovvero l’adozione ex novo di altri manuali determineranno una modificazione tabellare.

Art. 9 – REQUISITI GENERALI

Possono accedere, fatto salvo quanto diversamente stabilito da norme di carattere speciale, i soggetti che posseggono i seguenti requisiti generali:

  1. Cittadinanza italiana, ovvero cittadinanza di altro Stato membro dell’Unione Europea, ai sensi del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 7 febbraio 1994 n. 174;
  2. Inesistenza di condanne penali o di stato di interdizione o di provvedimenti di prevenzione o di altre misure, che escludono, secondo le leggi vigenti, l’accesso ai pubblici impieghi;
  3. Età non inferiore ad anni 18;
  4. Godimento dei diritti civili e politici;
  5. Idoneità psicofisica a ricoprire l’incarico;
  6. Laddove espressamente richiesto, possesso del requisito della particolare e comprovata specializzazione universitaria (ovvero laurea breve) correlata al contenuto della prestazione richiesta.
  7. Non siano lavoratori dipendenti assunti a tempo indeterminato, determinato ovvero lavoratori collocati in pensione per sopraggiunti limiti di età ovvero contributivi;

2- il Giffoni Experience si riserva la facoltà di disporre la non immissione in servizio dei candidati a carico dei quali risultino condanne per fatti tali da configurarsi come incompatibili con le mansioni connesse al profilo di inquadramento.

Art. 10 – MODALITÀ DI ISCRIZIONE

L’istanza deve essere inoltrata attraverso il sito internet dell’Ente seguendo la procedura ivi indicata.

L’iscrizione può essere richiesta per una soltanto delle categorie previste.

È fatto obbligo, pena l’inammissibilità della domanda, di produrre i seguenti documenti in formato digitale:

  1. Curriculum vitae firmato in ogni pagina, con espressa menzione di autorizzazione alla pubblicazione dello stesso;
  2. Documento di identità.

L’Ente si riserva la facoltà di verificare, in ogni momento, la veridicità delle dichiarazioni rese al momento dell’iscrizione.

Art. 11 – MODALITÀ DI RECLUTAMENTO

Le procedure di selezione per il reclutamento di risorse umane devono svolgersi con modalità che ne garantiscano la imparzialità, l’economicità e la celerità di espletamento, ricorrendo, quando necessario, all’ausilio di sistemi automatizzati diretti anche a realizzare forme di preselezione. Si terrà conto dei titoli formativi conseguiti ed esperienze professionali pregresse.

La scelta delle professionalità, per tutte le categorie, avverrà ad insindacabile giudizio della commissione di cui al successivo comma, sulla base di una attenta comparazione valutativa.

La comparazione valutativa si conforma alle tradizionali tecniche di valutazione delle conoscenze, capacità ed attitudini tecniche, professionali e gestionali, il tutto attraverso la verifica dei curricula, dei titoli, delle qualifiche, dell’età e dell’esperienza del candidato.

La Commissione di Valutazione ovvero il R.U.P. possono, qualora lo ritengano opportuno e a loro insindacabile giudizio, procedere all’espletamento di colloqui individuali ai fini della migliore individuazione dei candidati.

Art. 12 – COMMISSIONE DI VALUTAZIONE

Sono membri di diritto della Commissione, il Direttore Artistico nella sua qualità di responsabile del personale ed il R.U.P.

Il R.U.P., tenuto conto della peculiarità e delle caratteristiche della prestazione da acquisire, può nominare membri aggiuntivi, individuati tra il personale dell’Ente.

Art. 13 – Finalità particolari e ambito di applicazione

Le disposizioni del presente Regolamento definiscono e disciplinano le procedure per il conferimento di incarichi professionali e di consulenza, intesi come incarichi di lavoro autonomo a soggetti esercenti abitualmente l’attività libero-professionale e le collaborazioni di natura occasionale da parte dell’Ente.

Il presente regolamento disciplina il conferimento di incarichi aventi ad oggetto attività caratterizzate dalla personalità della prestazione dell’esecutore, intesa come “non comune”, volta a rispondere alle necessità dell’Ente in termini di elevata o qualificata professionalità e secondo una logica di infungibilità.

La personalità della prestazione implica che la stessa la possa essere resa soltanto dal soggetto incaricato, quale portatore di competenze specifiche, maturate in modo tale da poter soddisfare in termini precisi le richieste dell’Ente, in quanto il complesso di esperienze maturate è funzionale alla resa nei termini più efficaci della prestazione.

Art.14 – Definizioni generali di riferimento

Ai fini dell’applicazione del presente Regolamento vengono definiti:

contratti di collaborazione occasionale, i rapporti di collaborazione che si concretizzano in prestazioni d’opera che il collaboratore svolge in maniera saltuaria ed autonoma, che non richiedono l’iscrizione ad albi professionali, rese senza vincolo di subordinazione e senza coordinamento con l’attività del committente, conferite ai sensi e per gli effetti degli artt. 2222 e ss. e degli artt. 2229 e ss. del Codice civile, in cui l’incarico genera obbligazioni che si esauriscono con il compimento di un’attività occasionale e tendenzialmente destinata a non ripetersi. In ogni caso, i rapporti di collaborazione occasionale non possono avere durata complessiva superiore a trenta giorni nel corso dell’anno solare con lo stesso committente ed il compenso complessivamente percepito nel medesimo anno solare non può superare i 5.000,00 euro;

incarichi professionali, i rapporti di lavoro autonomo che si concretizzano in prestazioni d’opera che richiedono, di norma, l’iscrizione ad albi professionali, rese con lavoro prevalentemente proprio da parte di soggetti che esercitano abitualmente l’attività professionale quali esercenti di arti e professioni ai sensi dell’art. 5 del d.P.R. n. 633/1972, senza vincolo di subordinazione e senza coordinamento con l’attività del committente, conferite ai sensi e per gli effetti degli artt. 2222 e ss. e degli artt. 2229 e ss. del Codice civile e prive del carattere della occasionalità sopra descritto. Si tratta di incarichi riconducibili al modello della locatio operis, rispetto al quale assume rilevanza la personalità della prestazione resa dall’esecutore. Rimane estraneo a questa definizione l’appalto di servizi, il quale ha ad oggetto la prestazione imprenditoriale di un risultato resa da soggetti con organizzazione strutturata e prodotta senza caratterizzazione personale.

Art. 15 – TUTELA DELLA PRIVACY

I dati dei quali l’Ente Autonomo Giffoni Experience entrerà in possesso saranno trattati nel rispetto della vigente normativa in materia di protezione dei dati personali.

Il RUP
Vincenzo Barletta

Il Legale Rappresentante
Pietro Rinaldi

Il Direttore Artistico
Claudio Gubitosi