L’omaggio della Scuola di Recitazione della Calabria ad Oreste Lionello, Gubitosi: “Qui l’esempio di un Sud che esprime buone pratiche”

 

Oggi la presentazione dell’evento dedicato all’attività di doppiatore del grande artista a cui sarà intitolata una sala per il doppiaggio. L’11 e 12 maggio masterclass con le migliori voci italiane prestate al cinema internazionale

Una sala doppiaggio ed una masterclass in memoria di Oreste Lionello. E’ l’iniziativa targata Scuola di Recitazione della Calabria che si terrà i prossimi 11 e 12 maggio e che è stata presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa alla quale ha partecipato Claudio Gubitosi, fondatore e direttore di Giffoni.

Al centro la figura di Oreste Lionello, artista eclettico, con un riferimento specifico sulla sua attività di doppiatore. Un legame con la Calabria, quello di Lionello, che oggi viene rafforzato e valorizzato grazie all’iniziativa promossa dalla struttura fondata e diretta dall’attore Walter Cordopatri, scuola con cui da anni Giffoni ha dato vita ad una prolifica collaborazione.

“Si può fare!” è il titolo dell’evento, prendendo come spunto la famosa frase pronunciata da Gene Wilder, doppiato proprio da Lionello, in Frankenstein Junior, capolavoro di Mel Brooks.

L’evento lancia un messaggio fortemente positivo sulla possibilità di realizzare importanti attività formative per attori anche al Sud, coerentemente con lo spirito della SRC, che dalla sua fondazione nel 2017 ha colmato il vuoto lasciato dalla storica Accademia d’Arte Drammatica di Palmi.

Alla conferenza stampa hanno preso parte, inoltre, Filippo Quartuccio, delegato alla cultura della Città Metropolitana di Reggio Calabria, Cristiana Lionello, figlia di Oreste Lionello e voce italiana di Sharon Stone, Cate Blanchett, Romy Schneider, Annette Benning, Pasquale Anselmo, doppiatore di fama, voce italiana di Nicolas Cage e John Turturro, tra gli altri. I lavori sono stati coordinati da Marco Bonardelli, giornalista per “Cultura e Spettacoli” di “Gazzetta del Sud” e co-fondatore e caporedattore di Enciclopedia del Doppiaggio.

La Scuola di Recitazione della Calabria – ha dichiarato in conferenza stampa il suo fondatore Walter Cordopatrida sette anni mi dà tante emozioni e mi gratifica. E’ nata, devo dire, sotto una bellissima stella, grazie al team, alle tante collaborazioni e alle tantissime persone che in questi anni abbiamo incrociato. Una di queste collaborazioni è quella con Giffoni che per me è fonte di ispirazione spaventosa. Oggi presentiamo questo evento che ha un titolo che ricorda uno dei mantra del direttore Gubitosi, si può fare, si deve fare, perché no. Quello che presentiamo oggi è un altro traguardo della nostra scuola che mette al centro l’attore la cui formazione è per noi una vera priorità”.

E della collaborazione con la Scuola di Recitazione della Calabria ha parlato anche Claudio Gubitosi. “Quando ho incontrato Walter per la prima volta – ha detto – ho visto una luce straordinaria nei suoi occhi che oggi ancora vedo, addirittura più forte. La SRC oggi è una delle tante realtà con cui Giffoni ha attivato forme importanti di collaborazioni. Questo concetto di rete, ma anche di sostegno alle idee degli altri c’ha sempre portato grandi frutti. E alla Scuola di Cittanova abbiamo dato quello che potevamo con appoggio, sostegno, presenza, con tante iniziative in cui l’abbiamo coinvolta”.

C’è un comune denominatore. Che è l’essere a Sud, vivere a Sud, operare a Sud: “Chi non conosce fisicamente Giffoni – ha continuato Gubtiosi – e ci viene per la prima volta trova un piccolo centro di 11.500 abitanti in cui un’iniziativa ha saputo devastarne quella che era l’idea di un borgo tranquillo. Questo è il paese dove sono nato ormai 72 anni fa e dove con una visione sicuramente un po’ azzardato sono state realizzate cose inimmaginabili. Abbiamo una Cittadella del Cinema. C’ho impiegato 20 anni per farla ma c’è, nemmeno Venezia ce l’ha. E poi la Multimedia Valley e tanta tecnologia avanzata per le nostre sala cinematografiche, 140 persone che lavorano stabilmente, tutto l’anno fino all’esplosione di luglio con il festival. Questo significa si può fare”.

Il rapporto con la Calabria: “E’ una terra che fa – ha aggiunto Gubitosi – qui ci sono buone pratiche come quelle di Giffoni, certificate proprio in queste settimane dal Dipartimento di Coesione presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. E ance qui c’è quel sentimento passionale che ti porta a tenere legati al territorio i giovani, attraverso un’idea che è in grado di trasformare un territorio. Siamo orgogliosi di questa collaborazione. A settembre daremo vita ad un’altra iniziativa grazie alla quale tutti coloro che collaborano con noi potranno rafforzarsi ancora di più ed individuare nuove opportunità di crescita”.

Interessantissimo il programma della due giorni presentata questa mattina. Fuoriclasse del settore metteranno la loro esperienza al servizio degli allievi e dei partecipanti alle masterclass, per un week end, quello dell’11 e 12 maggio, all’insegna della grande arte del doppiaggio, eccellenza del nostro Paese, a cominciare da Cristiana Lionello. Con lei Renato Cortesi, che ha prestato la voce a Gérard Depardieu, Andrè Dussolier, William Hurt, Derek Jacobi; tutti artisti che hanno condiviso col grande Oreste momenti d’arte e di vita. E, inoltre, Carlo Valli, inconfondibile voce italiana di Robin Williams, Kurt Russell, Jim Broadbent e Richard Jenkins. Con loro un rappresentante calabrese del doppiaggio, il cosentino Pasquale Anselmo, voce di Nicolas Cage, John Turturro, Philip Seymour Hoffman e Woody Harrelson. Presente anche Marco Cortesi, figlio di Renato e direttore di doppiaggio (“Angeli perduti” di Won Kar Wai, “The Killer” di John Woo, la serie “NCIS – Unità Anticrimine” e i suoi spin-off “NCIS Los Angeles” ed “NCIS Hawai’i”).

L’11 maggio alle ore 20.15, è prevista l’inaugurazione dalla Sala Doppiaggio intitolata a Lionello presso la sede della SRC, l’ex carcere di Cittanova, con la conduzione del direttore Cordopatri e di Marco Bonardelli.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *