L’Europa dei giffoner: a Destinazione Tirana i giovani sono gli “architetti” del presente

Costruire un’Europa più accogliente e inclusiva, per imparare a condividere e promuovere visioni comuni: Destinazione Tirana, il progetto promosso dal Dipartimento per le Politiche Giovanili e il servizio civile universale e realizzato da Giffoni, è anche questo. Uno spazio aperto dove ragazzi e ragazze possano incontrarsi, dialogare, essere “architetti” di un mondo di cui vogliono essere protagonisti.

Non a caso il primo incontro istituzionale della delegazione italiana di giffoner, formata da Giorgia Pia FasanoDomenico PotenzaAlberico GiustiGiuseppina LambiasiSimona Della MonicaVincenza Carmen FasanoSimona Della MonicaYoussef Tabi, Esdra Sciortino e Angelica Boscolo ha visto il confronto con il Comitato Tirana – Capitale Europea della Gioventù. All’incontro erano presenti anche  il presidente dell’Ente Autonomo Giffoni Experience Pietro Rinaldi, il responsabile del Dipartimento Progetti Speciali Marco Cesaro, il referente per le relazioni istituzionali Davide Russo, oltre a Michele MelilloGiusy RagoMarta FrascaGiuseppe Novellino e Rita Esposito del team Giffoni.

L’impegno di far candidare Tirana a Capitale Europea della Gioventù 2022 è stato portato avanti a partire dal 2019 dal Congresso Giovanile Nazionale albanese e dal Comune di Tirana. Obiettivo è stimolare la partecipazione sociale giovanile, al fine di rafforzare un’identità europea.

Il messaggio di Tirana 2022 – ha spiegato il Comitato ai giffoner – si riflette tramite otto linee programmatiche che vedono i ragazzi come produttori di economi creativa e innovazione, cultura, partecipazione, diversità e rispetto del multiculturalismo, salute mentale e sensibilizzazione sui temi della green economy. Tantissime le attività che abbiamo portato avanti nel corso di quest’anno con iniziative dedicate alle nuove generazioni. L’obiettivo è quello di promuovere il volontariato, potenziare le organizzazioni giovanili e creare sinergie tra gli adolescenti di tutta Europa. Siamo felici che tra questi eventi ci sia anche Giffoni, una realtà conosciuta e apprezzata in Albania”.

Entusiasta il presidente dell’Ente Autonomo Giffoni Experience, Pietro Rinaldi: “Vedo grandi similitudini tra il lavoro che svolgete qui e quello portato avanti dal nostro festival – ha commentato – sostenere le idee dei ragazzi, seguirli nel loro percorso di crescita e realizzazione è da sempre uno dei punti cardine di Giffoni. Sono sicuro che Destinazione Tirana sarà solo l’inizio di un rinnovato percorso di collaborazione tra le nostre realtà”.

Concorde anche Adriano Scaletta, rappresentante del Dipartimento per le Politiche Giovanili: “Abbiamo aderito con entusiasmo a Destinazione Tirana – ha spiegato – coinvolgendo gli ambassador dell’Anno Europeo dei Giovani 2022 Youssef Tabi, Esdra Sciortino e Angelica Boscolo in questa fantastica iniziativa. Vogliamo integrare quei giovani che normalmente resterebbero esclusi dalle attività europee. Stiamo vivendo una città in fermento e sono sicuro che insieme potremo costruire qualcosa di importante”.

Nel pomeriggio le attività sono proseguite con un focus dedicato al mondo delle start-up: i ragazzi hanno iniziato un percorso di orientamento all’autoimprenditorialità, contraddistinto da una serie di moduli e lab che avranno come centro l’ideazione, prototipazione e commercializzazione di un prodotto da promuovere anche in Italia.

Destinazione Tirana - 9 novembre 2022 (16)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *