GREETINGS FROM MARS

Tom ha dieci anni ed è diverso dagli altri bambini. Non gli piacciono i cambiamenti, le cose rosse e qualsiasi cosa rumorosa diventa presto troppo per lui. La sua specialità è lo spazio. Ama correre in giro con la sua tuta da astronauta e gli piace indossare il casco in situazioni difficili. Quando sua madre deve inaspettatamente andare in Cina, Tom deve trasferirsi con i suoi fratelli Nina (15) ed Elmar (13) per sei settimane dai nonni, nella campagna di Lunau. Per Tom è una tragedia. Ma per essere sicura che ce la faccia comunque, sua madre gli dà un diario di bordo e gli suggerisce di vedere la permanenza dai nonni come una missione di prova per Marte. Il desiderio più grande di Tom, infatti, è essere la prima persona ad atterrare sul pianeta rosso. “Se riesci a stare da Nonna e Nonno”, gli assicura sua madre, “potrai sicuramente arrivare su Marte”. Così Tom, senza troppe cerimonie, nomina la sorella Nina, che telefona in continuazione, operatore radio e l’iperattivo Elmar primo ufficiale. Insieme al suo equipaggio Tom esplorerà il pianeta Lunau, cercando di capire la nonna e il nonno, che sembrano vivere secondo regole proprie.