Emanuele Aloia

EMANUELE ALOIA INCONTRA I GIURATI NELLA MASTERCLASS DI PIAZZA LUMIÈRE

Anticipazioni e sorprese nell’ottava Masterclass di #Giffoni53. I giffoner hanno incontrato Emanuele Aloia nel backstage di Piazza Lumière, accanto il palco dove l’artista si esibirà questa sera (ingresso libero, inizio alle 22).

Anticipazioni e sorprese nell’ottava Masterclass di #Giffoni53. I giffoner hanno incontrato Emanuele Aloia nel backstage di Piazza Lumière, accanto il palco dove l’artista si esibirà questa sera (ingresso libero, inizio alle 22). Classe 1998, Emanuele Aloia inizia il suo percorso da cantautore a quindici anni, ma raggiunge il primo successo di pubblico con il brano “Girasoli” (2019) attualmente disco di platino, a cui seguirà l’anno successivo “Il bacio di Klimt”. Quest’ultimo si rivelerà una hit nel repertorio del giovane cantante: triplo platino, terzo brano dell’anno per più settimane in classifica FIMI e tra i pezzi più popolari su TikTok. L’influenza che l’arte e la pittura hanno sulla produzione di Emanuele Aloia è esplicita: “una linea concettuale che lega tutti i pezzi pur nelle loro specificità”. Sono molte le domande fatte dai giffoner al cantante torinese, dalle ispirazioni alle esperienze di vita che hanno condizionato la sua scrittura, in un’atmosfera intima e piacevole che ha emozionato i ragazzi. È proprio parlando di musica che Emanuele Aloia ha fatto una sorpresa ai suoi fan: “sto lavorando a un nuovo album e spero di farlo uscire prossimamente.” I ragazzi increduli hanno chiesto, nel corso del dialogo, più informazioni e l’artista ha cercato di rispondere il più possibile alla curiosità dei suoi ammiratori: “nel prossimo periodo voglio far uscire molti singoli che ritroverete nel futuro disco, l’idea è la stessa dietro i nomi dei quadri che ho usato finora: creare un filo conduttore tra i pezzi.” Parte del discorso si è concentrata anche sulla questione dei talent che Emanuele Aloia ha sfiorato in prima persona: “Penso siano importanti, ma personalmente non è stata la mia strada. Agli inizi ho fatto un provino per Amici, ma si è trattato quasi di un saluto (ride) essendo uscito dopo le selezioni. Nonostante questo ho deciso di muovermi da indipendente, scrivere per conto mio curando scrittura e produzione, è una strada difficile ma che può essere utile a chi di voi vuole iniziare un percorso musicale.” L’incontro si è concluso tra foto e abbracci, un saluto prima del concerto della sera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *